Tuesday, 23 June 2020 00:00

Apple WWDC 2020: le novita' in arrivo!

 

WWDC 2020: Apple annuncia il nuovo macOS Big Sur.

La prossima evoluzione del sistema operativo Apple per i computer Mac si chiamerà Big Sur (macOS 11.0) : l'annuncio in occasione dell'evento WWDC 2020. Arriverà in versione definitiva in autunno – vanta varie nuove caratteristiche, molte delle quali sono “sotto il cofano” e che riguardano i futuri Mac con processori con architettura ARM.

WWDC 2020: macOS Big Sur è l’erede di Catalina.

L’update porterà con sé anzitutto un significativo restyling dell’interfaccia che interesserà gran parte degli elementi. Il look & feel godrà di importanti ritocchi apportati agli elementi che compongono la UI tanto da far affermare al gruppo di Cupertino che si tratta del “più grande upgrade al design dall’arrivo di Mac OS X”. Previsti aggiornamenti per diverse applicazioni integrate nella piattaforma, a partire da Messaggi che riceverà funzionalità inedite per la comunicazione. Lo stesso vale per Mappe che godrà delle stesse caratteristiche introdotte su iOS 14. In arrivo novità anche per Catalyst dedicate alla compatibilità cross-platform del codice scritto dagli sviluppatori. Passi in avanti anche per il browser Safari sul fronte di performance, privacy e sicurezza.

Questi i  Mac sui quali sarà possibile installare macOS 11 Big Sur:

MacBook 2015 e seguenti, MacBook Air 2013 e seguenti, MacBook Pro 2013 e seguenti, Mac mini 2014 e seguenti, iMac 2014 e seguenti, iMac 2017 e seguenti, Mac Pro 2013 e seguenti.

 

Il Mac passa dai processori Intel ai processori Apple.

Apple lancia la bomba alla WWDC 2020 e annuncia l’arrivo di processori proprietari per i Mac: è il momento per la Mela di prendere il controllo totale dei propri desktop e notebook.

Come accade su iPhone, anche su Mac Apple vuol prendere il controllo totale della macchina. Non solo per quanto concerne il software, ma adesso anche per quel che riguarda l’hardware. Era una mossa aspettata: Apple sta ripercorrendo su macOS quanto fatto su iPhone. Del resto, il prossimo macOS Big Su eredita molto dai sistemi operativi mobili per quel che riguarda grafica e funzionalità. Ovviamente non si tratterà di un unico processore, ma di una vera e propria famiglia di processori, che naturalmente andrà ad equipaggiare i vari Mac e Macbook che la società presenterà nel futuro. Si tratta di un cambiamento epocale.

Apple ha rassicurato tutti per quel che riguarda la compatibilità software. Microsoft ed Adobe saranno le prime società a collaborare con Apple per rendere le proprie applicazioni compatibili con il nuovo processore. Durante l’evento è stato anche mostrato il funzionamento di Photoshop, Lightroom, Powerpoint, Word ed Excel.

Bisognerà adesso attendere l’annuncio sul primo modello di Mac che adotterà questo nuovo processore.

Apple ha svelato oggi l’anteprima di iOS 14, introducendo novità per la Home Screen con widget dal nuovo design e l’App Library, un nuovo modo per accedere all’App Store con App Clips, novità per Messaggi e altro ancora.

L’anteprima per gli sviluppatori di iOS 14 è disponibile gli iscritti all’Apple Developer Program su developer.apple.com a partire da oggi; la beta pubblica sarà disponibile il mese prossimo per gli utenti iOS su beta.apple.com. Le nuove funzioni software saranno disponibili in autunno come aggiornamento software gratuito per iPhone 6s e modelli successivi.

Arriverà dunque a settembre dopo una lunga serie di beta. Al momento, oltre alle funzioni principali di cui parliamo in questo articolo, la domanda che più pressa chi ci legge è: l’aggiornamento sarà compatibile con il mio iPhone e iPad? La risposta è “molto probabilmente sì”, perchè in pratica Apple ha scelto di mantenere il supporto anche di telefoni decisamente vecchi, come iPhone SE e iPhone 6s e anche di iPad abbastanza datati.

Apple ha presentato in anteprima watchOS 7, che porta sullo smartwatch della Mela nuovi strumenti di personalizzazione e nuove funzioni per la salute e il fitness.

È possibile personalizzare il proprio Apple Watch come mai prima, con quadranti da condividere e opzioni per scoprirne di nuovi. A questo si aggiungono le funzioni di monitoraggio del sonno, rilevamento del lavaggio delle mani, nuovi tipi di allenamenti tra cui la danza, e una nuova funzione per la salute dell’udito, che permettono di avere un quadro ancora più dettagliato dello stato di benessere generale.

Apple sottolinea che utte queste novità funzionano nel pieno rispetto della privacy. In più, ora l’app Mappe include anche le indicazioni stradali per chi si sposta in bicicletta e Siri traduce le parole tra varie lingue.

La versione beta di watchOS 7 è disponibile su developer.apple.com per gli sviluppatori iscritti all’Apple Developer Program. Per la prima volta, dal mese prossimo gli utenti di watchOS potranno accedere a una beta pubblica su beta.apple.com. watchOS 7 sarà disponibile questo autunno come aggiornamento software gratuito per Apple Watch Series 3, Apple Watch Series 4 e Apple Watch Series 5 abbinati a un iPhone 6S o modello successivo con iOS 14 o successivo.