Tuesday, 20 April 2021 00:00

Apple rivoluziona l’iMac: processore M1 e nuovo design!

Spring Loaded

Durante l'evento intitolato Spring Loaded  Apple rivoluziona l’iMac.

L’evento Apple non ha deluso le aspettative della vigilia.

 

I nuovi Mac con Apple M1: performance e design

Verde, blu, arancio, rosso o un più classico argento. Ognuno scelga il suo stile preferito. Dal punto di vista del design, gli ingegneri di Cupertino si sono concentrati sul ridurre non solo lo spessore dello schermo, ma anche i bordi che circondano il pannello. Tra le altre novità dal punto di vista hardware citiamo la videocamera FaceTime 1080p con sistema avanzato per l’ottimizzazione delle immagini, a cui si affiancano miglioramenti sul fronte dei microfoni (con una precisa cancellazione del rumore) e degli altoparlanti. Nel pannello posteriore sono presenti quattro porte USB-C, due delle quali con supporto alla tecnologia Thunderbolt. La piattaforma software è ovviamente macOS, con pieno supporto a tutte le funzionalità più avanzate della release Big Sur.

Ovviamente è costruito attorno al nuovo chip M1. Occupa meno spazio, grazie ad uno spessore ridottissimo. Lo schermo è da 24 pollici, con cornici ridotte rispetto all’attuale modello. Si tratta di una unità da 11.3 milioni di pixel, con risoluzione 4,5K Retina display, in grado di cambiare la temperatura di colore a seconda della luce ambientale.

Disponibile in sette differenti colori, rivoluzione camera e altoparlanti. La FaceTime HD camera, è da 1080p, è in grado di analizzare ogni pixel, di bilanciare automaticamente il bianco, di mettere a fuoco, di ridurre il rumore, e altro ancora. Anche l’audio migliora, con un audio più coinvolgente, con bassi più profondi. Ha una CPU più veloce dell’85% rispetto al passato. Per quanto concerne la grafica, Apple ritiene che sia due volte più veloce rispetto ai modelli precedenti. L’alimentatore è davvero più piccolo, e integra una porta Ethernet, mentre il cavo che si connette al retrò del monitor è magnetico.

La nuova tastiera ha tasti dedicati alle Emoji, oltre ad avere il Touch ID. Ancora, il nuovo Magic Mouse e il nuovo Magic Trackpad riprendono i colori del Mac e risultano secondo Apple più versatili.

 

Le configurazioni per il modello con schermo 24" :

iMac 2021 con Apple M1 (CPU 8-core e GPU 7-core), 8 GB di RAM, SSD da 256 GB, due porte Thunderbolt, Magic Keyboard e Magic Mouse da Euro 1.499,00 nelle colorazioni verde, rosa, blu e argento;

iMac 2021 con Apple M1 (CPU 8-core e GPU 8-core), 8 GB di RAM, SSD da 256 GB, due porte Thunderbolt, tre porte USB aggiuntive, Magic Keyboard e Magic Mouse da Euro 1.719,00 nelle colorazioni verde, giallo, arancio, rosa, blu, viola e argento.

La fase di pre-ordine prenderà il via il 30 aprile, la disponibilita' è prevista per la seconda metà di maggio.

 

Altre novita' ed aggiornamenti riguardano Apple TV 4K,  con nuovo processore A12 Bionic e nuovo telecomando Touch completamente rivisitato sia nel design che nei controlli.

iPhone 12, ora disponibile anche in una nuova colorazione, purple.

Una novità che riguarda per ora esclusivamente gli Stati Uniti è il conto famiglia per Apple Card. Permette alle famiglie che usano questa carta di avere un conto totale: Apple Card Family. 

In collaborazione con con Goldman Sacks e un’azienda ambientale hanno dato vita ad un fondo per finanziare progetti che permettano di togliere un milone di tonnellate di CO2 ogni anno. 

 

iPhone viola, podcast a pagamento e Apple Card Family, ma non solo:

«Abbiamo lanciato i podcast 15 anni fa, cominciando con 3.000 show: adesso ce ne sono milioni». Tim Cook ha inaugurato l’evento del 20 aprile cominciando dal basso, con annunci che potremmo definire “minori” rispetto a quel che ci si attende da questa occasione. I podcast sono tra queste: l’azienda si appresta a lanciare il servizio podcast a pagamento partendo da un restyling dell’interfaccia della propria app, che ora offre delle pagine dedicate ai singoli episodi, raccomandazioni per quelli da seguire in base ai propri gusti e per l’appunto un canale preferenziale a pagamento che permette di arrivare prima sui contenuti. Si parte bene, offrendolo già in 106 regioni del mondo.