Friday, 27 March 2020 00:00

Emergenza Corona Virus

Nell'assoluta osservanza delle Direttive Ministeriali, delle disposizioni legislative e le raccomandazioni sanitarie anche noi abbiamo scelto di chiudere i nostri uffici al pubblico, per tutelare la salute e la sicurezza dei nostri collaboratori, delle famiglie e dei nostri clienti.

Siamo chiaramente attrezzati per garantirvi comunque assistenza e supporto telefonico o tramite collegamento in remoto.

OPERATIVI E APERTI !!!

Per qualsiasi richiesta urgente potete inviare una email all'indirizzo This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.  

Vi ringraziamo fin da ora per la collaborazione e l’impegno che tutti assieme stiamo producendo per  superare questo momento di difficolta’.

 

Cordiali saluti

Apple ha rilasciato la versione definitiva dell’update che porta macOS Catalina alla versione 10.15.4.

L’update a macOS 10.15.4  (build 19E264) “migliora la stabilità, l’affidabilità e le prestazioni del Mac ed è consigliato a tutti gli utenti”.  MacOS Catalina 10.15.4 introduce la condivisione delle cartelle di iCloud Drive, i limiti di comunicazione di Tempo di Utilizzo, la vista con testi sincronizzati su Apple Music e molto altro. L’aggiornamento migliora inoltre la stabilità, l’affidabilità e la sicurezza del Mac. 

 

Disponibile la versione definitiva di watchOS 6.2 e tvOS 13.4

Introduce nuove funzionalità, miglioramenti e correzioni di errori. Arrivano gli acquisti in-app per le app su Apple Watch.

 

Apple ha rilasciato l’aggiornamento a iOS 13.4 e iPadOS 13.4

l'aggiornamento porta iOS e iPadOS alla versione 13.4. Nuovi adesivi Memoji e la condivisione delle cartelle di iCloud Drive dall’app File e tante altre novità.

 

Disponibile iOS 12.4.6 per i dispositivi non compatibili con iOS 13

Disponibile per i vecchi dispositivi che non possono essere aggiornati a iOS 13. iOS 12.4.6 "introduce importanti aggiornamenti di sicurezza ed è consigliato a tutti gli utenti". 

 

macOS High Sierra e Mojave, aggiornamenti di sicurezza.

Apple ha rilasciato anche degli aggiornamenti di sicurezza per i sistemi operativi più vecchi, con update per macOS 10.14 Mojave e macOS 10.13 High Sierra. I due update si possono scaricare come normali aggiornamenti del sistema operativo, ma anche come download separati.


Torna alle NEWS

Apple presenta il nuovo MacBook Air con prestazioni raddoppiate e Magic Keyboard.

Versione aggiornata di MacBook Air 2020 con prestazioni migliorate, nuova Magic Keyboard, il doppio dello spazio di archiviazione e un nuovo prezzo più abbordabile: a partire da 1.229,00 Euro.

Il nuovo MacBook Air ha una CPU fino a due volte più veloce e offre prestazioni grafiche fino all’80% più scattanti, permettendo ai clienti di sfrecciare nelle attività di tutti i giorni e di godersi i migliori videogiochi. Ora con 256GB di archiviazione nella configurazione di base, MacBook Air ha spazio per ancora più film, foto e file. In più ha un brillante display Retina da 13″ che offre immagini brillanti e testi nitidi, il sensore Touch ID per login facili e veloci e per fare acquisti online in sicurezza, un ampio trackpad, una batteria che dura tutto il giorno e macOS Catalina.

 

Presentato il nuovo iPad Pro 2020 con scanner LiDAR e Magic Keyboard con trackpad.

L’iPad Pro 2020, ora con chip A12Z Bionic, elemento che rende iPad Pro “più veloce e più potente della maggior parte dei portatili Windows”. Il nuovo iPad Pro include ultra-grandangolo, “microfoni di qualità professional” ed uno scanner LiDAR che offre funzioni evolute di rilevamento della profondità, per supportare ancora più flussi di lavoro professionali nonché app di fotografia e video di livello professionale.

Lo scanner LiDAR, le fotocamere e l’audio professionali, i sensori di movimento, le performance di altissimo livello, il display Liquid Retina e le app dedicate, sono elementi che di fatto rendono il nuovo iPad Pro “il miglior dispositivo al mondo per la realtà aumentata (AR”).

Come le indiscrezioni avevano riferito nei giorni passati, con iPadOS 13.4, Apple porta il supporto per i trackpad su iPad, offrendo un nuovo di interagire con il proprio dispositivo. Anziché replicare l’esperienza d’uso di macOS, il supporto per trackpad è stato reinventato. Quando l’utente sposta il dito sulla superficie del trackpad, il puntatore si trasforma per evidenziare gli elementi dell’interfaccia; e con i gesti Multi-Touch sul trackpad è possibile navigare l’intero sistema operativo “in modo facile e veloce” senza che l’utente debba mai alzare la mano dalla superficie.

 

Apple aggiorna Mac mini ora con capacità SSD raddoppiata.

Apple ha aggiornato non solo l’iPad Pro e il MacBook Air ma anche il Mac mini. Il computer desktop più piccolo (in termini di dimensioni) della multinazionale di Cupertino offre una maggiore capacità di archiviazione, di fatto raddoppiata nelle due configurazioni di partenza. Ora il modello entry level è ora offerto con unità SSD da 256GB, l’altro modello passa da 256GB a 512GB.

Questi cambiamenti avvengono con un leggero aumento dei prezzi di listino: l’entry level parte ora da 949,00 Euro. 

Torna alle NEWS

Thursday, 20 February 2020 00:00

I 30 anni di Photoshop.

Il software di fotoritocco per eccellenza spegne oggi 19 febbraio le sue prime 30 candeline.

Oggi il software curato da Adobe è sinonimo di fotoritocco, soluzione potente e versatile adottata su scala globale da grafici (professionisti e non) che operano in pressoché qualsiasi ambito: dalla carta stampata al Web, fino al mondo della pubblicità. Parecchio è cambiato in 30 anni, dalla prima versione 1.0.

L’attuale incarnazione di Photoshop ha abbracciato il cloud e l’universo mobile con il debutto dell’edizione per iPad, offre una gamma pressoché infinita di possibilità grazie al supporto di plugin ed estensioni, si interfaccia con altri software (in primis Lightroom e Camera Raw) per accompagnare i professionisti nel processo di editing delle immagini. L’obiettivo è rimasto però invariato, quello che tre decenni fa ha spinto i fratelli Knoll a gettare le basi di un progetto che forse nemmeno loro avrebbero ritenuto capace di un tale percorso. Buon compleanno, Photoshop!

Tuesday, 18 February 2020 00:00

Windows 10: ritirato l'update KB4524244.

Microsoft ha deciso di ritirare l'aggiornamento KB4524244 per Windows 10 in seguito alle numerose segnalazioni giunte dagli utenti.

Altro problema legato agli aggiornamenti per Windows 10. Il gruppo di Redmond ha deciso di interrompere la distribuzione dell’update KB4524244 pubblicato meno di una settimana fa, in seguito alle numerose segnalazioni di bug e malfunzionamenti. Chi l’ha già scaricato e installato può procedere alla sua rimozione:

 

In Windows 10 accedere alle “Impostazioni”, poi selezionare “Aggiornamento e sicurezza”, successivamente “Windows Update” e infine “Visualizza cronologia degli aggiornamenti”. Nella parte superiore della finestra premere “Disinstallare gli aggiornamenti”, fare click con il pulsante destro su “aggiornamento KB4524244” e “Disinstalla”. Confermare la scelta (facendo attenzione ad aver indicato l’update corretto) e attendere il completamento dell’operazione.

 

Stop all’aggiornamento KB4524244 di Windows 10.

In un comunicato ufficiale Microsoft ha reso noto di essere già al lavoro su una nuova versione dell’aggiornamento, insieme ai suoi partner, con l’obiettivo di renderlo disponibile nel minor tempo possibile.

Thursday, 12 March 2020 00:00

1995 - 2020 i nostri primi 25 anni!

Il 2020 è l’anno che segna i nostri 25 anni di attività.

Un traguardo importante, 25 anni arrivati quasi inaspettati, che ci rendono orgogliosi e fieri di ripercorrere gli step del nostro cammino, svolto all’insegna della serietà, professionalità ed affidabilità. Un’organizzazione versatile ed adattabile, un’altissima capacità di reazione che solo l’esperienza unita alla passione permettono, una costante voglia di investimento e miglioramento, un team di specialisti e una rete di esperti partner esterni.

Possiamo rivivere i momenti, le storie, le persone che hanno reso possibile questo importante traguardo. Ciascuno, con le proprie caratteristiche, ha contribuito a creare la realtà che siamo oggi. Non importa quale fosse il ruolo o la mansione, ciascuno ha contribuito alla sua crescita e ne ha fatto parte.

Esprimiamo tutta la nostra gratitudine a chi ha contribuito, durante tutti questi anni, alla crescita della nostra azienda. 

Rilevati diversi casi con problemi a seguito dell'installazione dell'aggiornamento KB4532695 rilasciato da Microsoft nei giorni scorsi per Windows 10.

Il 29 gennaio Microsoft ha dato il via al rilascio graduale dell’aggiornamento KB4532695 per Windows 10, destinato alle versioni 1903 e 1909 del sistema operativo. Un update che stando al changelog della software house è stato confezionato con l’obiettivo di migliorare il funzionamento di Hello per l’autenticazione e risolvere una serie di bug segnalati. Sono però in molti a lamentare comportamenti anomali del PC in seguito all’installazione.

Tra i problemi emersi il più frequente riguarda il Blue Screen of Death che improvvisamente interrompe il flusso di lavoro con tutto ciò che ne consegue. Altri parlano di rallentamenti riscontrati soprattutto durante la fase di avvio, impossibilità di accedere a Remote Desktop e incompatibilità con i driver di alcune componenti hardware dedicate all’audio che di fatto rendono il computer totalmente silenzioso.

KB4532695 è un aggiornamento facoltativo. È dunque possibile scegliere di non installarlo se si teme di poter andare incontro a malfunzionamenti come quelli manifestati su alcune macchine. Inoltre, ricordiamo che facendo click su “Visualizza cronologia aggiornamenti” all’interno di Windows Update e selezionando poi la voce “Disinstallare gli aggiornamenti” è possibile rimuovere un update problematico dal proprio computer.

Apple ha rilasciato l’aggiornamento a iOS 13.3.1 e iPadOS 13.3.1.

Disponibile la versione definitiva dell'aggiornamento che porta iOS e iPadOS alla versione 13.3.1. Aggiunta l'impostazione che consente di controllare l'utilizzo dei servizi di localizzazione da parte del chip U1 a banda ultralarga.

Disponibile l’update a macOS 10.15.3.

Apple ha rilasciato la versione definitiva dell’update che porta macOS Catalina alla versione 10.15.3.

macOS High Sierra e Mojave, aggiornamenti di sicurezza.

disponibili anche anche degli aggiornamenti di sicurezza per i sistemi operativi più vecchi, con update per macOS 10.14 Mojave e macOS 10.13 High Sierra.

Disponibile la versione definitiva di watchOS 6.1.2 e tvOS 13.3.1.

Rilasciato watchOS 6.1.2 per Apple Watch. Questa release, spiega Apple, “include migliorie in termini di performance e sicurezza ed è consigliata a tutti gli utenti”


Torna alle NEWS

Tuesday, 28 January 2020 00:00

Dieci anni fa, arrivava l'iPad

 
A dieci anni dalla presentazione del primo iPad cosa ne è stato di quella rivoluzione ?
 
Son passati 10 anni dal giorno in cui, presso lo Yerba Buena Center for the Arts Theater di San Francisco, Steve Jobs mostrò al mondo il primo iPad. A distanza di 10 anni occorre aver maturato la giusta consapevolezza per poter giudicare in modo distaccato ed equilibrato quanto successo nel frattempo e quanto quel giorno abbia significato per il modo di pensare il computing, il mobile e il rapporto con il personal computer.
 
Occorre parlare di rivoluzione dimezzata non in virtù dei risultati conseguiti nel mondo dei tablet, quanto più nella prospettiva delle abnormi (smisurate?) ambizioni che il primo iPad suggeriva. Non serve troppa memoria per ricordare quanti analisti predissero la fine del personal computer, l’inizio di una conversione completa e totale dal desktop al mobile, l’ecatombe dei produttori di pc e altro ancora. Nulla di questo si è realizzato, così come la tv non determinò la scomparsa delle radio e molti altri casi simili nella storia della tecnologia.
L’errore fu quello iniziale: l’iPad si presentava sì con un grandissimo potenziale, ma al tempo stesso portava in sé limiti oggettivi che nel giro di pochi anni si manifestarono con chiarezza. Il device che più di ogni altro doveva diventare lo strumento imprescindibile di qualsiasi professionista, soprattutto, in breve tempo diventò il più fedele amico dell’uomo sul divano, “second screen” d’eccellenza a braccetto con la televisione. Altro che mobilità: per molti anni l’iPad è rimasto confinato ad accessorio casalingo, quel notebook comodo e leggero che intimamente in molti desideravano.
 
Se non fosse arrivato l’iPad saremmo arrivati comunque ove siamo oggi? Sicuramente. Ma l’iPad determinò una decisiva accelerazione sotto molti punti di vista, incanalando tanto i desideri degli acquirenti quanto gli investimenti delle case produttrici. Dopo i tablet venne l’era dei tablet pc, fu chiaro il bisogno in casa Microsoft di evolvere il concetto di Windows e l’intero ecosistema informatico fu travolto da questa deflagrazione.
 
Nonostante questo l’iPad, sebbene sia ancora un prodotto in forte evoluzione, è tutt’altro che morto. Si va al di là dei numeri di mercato e si vede chiaramente che il tablet di Apple, che è riuscito a sopravvivere a tutti i suoi concorrenti esterni ed interni (come i MacBook Air), è la dimostrazione che si possa utilizzare l’informatica in modo diverso. E che sono gli schemi che creiamo noi e produciamo più in generale come società il vero ostacolo. L’iPad di per sé la sua parte la sta facendo: cambia nella direzione che gli viene indicata e cerca di cambiare il modo con il quale le persone usano il computer.
 Senza contare che è un oggetto bellissimo, che sembra uscito fuori da un film di fantascienza anche oggi, dieci anni dopo il suo lancio.
Thursday, 09 January 2020 00:00

Mozilla Firefox 72.0.1

Firefox: vulnerabilità CVE-2019-17026 risolta.

Subito dopo il rilascio di Firefox 72 ecco un altro update per il browser: Mozilla ha risolto la grave vulnerabilità CVE-2019-17026.

L’update in fase di rilascio porta il software alla versione 72.0.1. La distribuzione ha preso il via solo 24 ore dopo il roll out di Firefox 72, che ha risolto altre undici vulnerabilità riscontrate nelle edizioni precedenti, sei delle quali ritenute gravi (tre potenzialmente in grado di consentire l’esecuzione di codice maligno).

Agli utenti del browser si consiglia di effettuare l’aggiornamento il prima possibile: nessuna nuova feature né cambiamenti all’interfaccia, ma la risoluzione di una vulnerabilità 0-day (CVE-2019-17026) definita come “critica” da Mozilla e potenzialmente in grado di consentire a un malintenzionato di ottenere il controllo del computer.