Martedì, 26 Marzo 2019 00:00

Le novita' Apple presentate al Keynote 2018: it's showtime !

Da Apple News+ ad Apple Tv+: tutti gli annunci di Apple.

Apple nel corso del suo evento di ieri ha presentato una lunga serie di servizi. 

L’evento Apple del 25 marzo è terminato, denominato “It’s Showtime” , di certo non ha tradito le attese, è sicuramente destinato a segnare un punto di svolta e a fare clamore. Tutto l’evento si è concentrato attorno ai nuovi servizi con particolare attenzione al video.

 

Apple News+.

è un nuovo servizio di giornali e riviste in abbonamento. Si tratta di Apple News+, una sorta di potenziamento dell’applicazione di Apple dedicata alla selezione personalizzata delle notizie che con il nuovo servizio includerà tutte le riviste digitali in un solo pacchetto. Apple News+ può essere vista come una edicola digitale a libera fruizione dopo il pagamento di un biglietto di entrata. Una volta che si è pagato un abbonamento si possono infatti leggere tutti i giornali e le riviste che hanno stipulato un accordo con Apple.

L’innovazione parte dalle copertine, come quella del National Geographic che è completamente animata (praticamente un mini-video). Un click e si entra dentro la rivista e la si sfoglia completamente. Ogni articolo è costruito per poter essere letto con estrema fruibilità su qualsiasi dispositivo, dagli smartphone ai tablet, e con uno swipe si passa da un articolo all’altro all’interno dello stesso magazine. All’interno di Apple News+ è presente una sezione che permette di cercare i singoli articoli di tutte le riviste, con un tab personalizzato sui gusti dell’utente e uno che raccoglie le notizie più recenti.

La lista delle testate incluse è davvero lunga (sono circa 300 ma al momento solo quelle U.S.A) tra Fortune, New Yorker, Rolling Stones, Essence, GQ, Wired, Wall Street Journal, LA Times  e moltissimi altri. 

Apple TV+.

Tra le novità più attese dell’evento Apple c’è stata anche la presentazione del servizio di streaming video di Apple. Si tratta di Apple TV+, una sorta di vero e proprio concorrente di Netflix marchiato Apple, ma con una forte attenzione ai contenuti originali. Il canale permetterà (dall’autunno quando sarà lanciato effettivamente) di accedere a film, documentari, serie e programmi creati in esclusiva per Apple dai migliori talenti del cinema e della TV.

Apple Channels e nuova Apple Tv App.

presentata anche la nuova app Apple TV e gli Apple TV Channels, in arrivo a maggio di quest’anno. L’applicazione sarà ridisegnata e sarà anche disponibile universalmente in versione per iPhone, iPad, Apple TV, Mac, smart TV e dispositivi per lo streaming. Sarà possibile abbonandosi ad una serie di canali come HBO, SHOWTIME e  Starz, per servizi on demand, anche offline.

La nuova app Apple TV sarà disponibile, anche in Italia, da maggio per iPhone, iPad e Apple TV come aggiornamento gratuito per i clienti di oltre cento paesi, mentre l’arrivo su Mac è previsto per l’autunno. Apple ha anche annunciato che la Apple TV App sarà disponibile su numerosi Tv di marchi come Samsung, LG e Sony.

Apple Arcade.

è un servizio di giochi in abbonamento. Si tratta di Apple Arcade nato per fare concorrenza a Google Stadia

Ideata per giochi mobile (iPhone e iPad), desktop (Mac) e per il salotto (Apple TV ora ribattezzata Apple TV HD e Apple TV 4K a seconda della versione) con cui Apple intende rivoluzionare il modo in cui gli utenti giocano sconfiggendo l’abitudine assoluta ai giochi gratuiti. I titoli mostrati all’evento sono degni di nota: Beyond the Sky, Where Cards Fall, Final Fantasy e Fantasian, Lifelike, Overland e tanti altri giochi che faticherebbero a trovare spazio nel mainstream. Tutti i giochi sono gratuiti agli abbonati, non hanno acquisti in app e saranno sempre gratis anche quando fossero aggiornati.

Apple Arcade diventa una nuova area visibile all’interno di App Store, con la sua tab: anziché pagare per ogni gioco, l’utente può scaricarne quanti ne desidera e il suddetto team continuerà di volta in volta ad aggiungerne. 

Apple Arcade arriverà in autunno per 150 paesi, con un prezzo di abbonamento non ancora annunciato. Probabilmente Cupertino intende ottimizzare tutto il sistema e poi introdurlo a giugno alla WWDC, un luogo più adeguato per questo tipo di annunci visto eh deve avere la collaborazione degli sviluppatori.

Apple Card.

Nel contesto del suo profilo in corso di trasformazione, è arrivata anche la preannunciata carta di credito Apple. Si chiama Apple Card ed è un servizio di pagamento dedicato ai possessori di iPhone, iPad e Mac imperniata interno ad una partnership con Goldman Sachs e MasterCard. In pratica Apple e la banca di investimenti e servizi finanziari hanno creato una carta di credito virtuale (ma c’è anche la versione fisica) che si va a collocare nel wallet.

La card è accettata ovunque sia accettato Apple Pay come pagamento e com’è facile immaginare offre funzionalità integrate in iOS che consentono di vedere quanto, come e dove abbiamo speso, funzionalità che Apple vanta come un servizio finanziario “più sano”, in grado di trasformare l’esperienza dei metodi di pagamento (parola di Tim Cook). È possibile inviare un iMessage ad Apple per aggiornare il proprio indirizzo, rivedere la transazione e altro. Apple Card usa l’apprendimento automatico e le Mappe di Apple per semplificare la comprensione delle transizioni. Per quanto riguarda l’estero la carta di credito si fonda su una alleanza con MasterCard.

Lo scopo della carta sarebbe principalmente è quello di portare in cassa a Cupertino più soldi di quelli che riceve con l’uso delle normali carte di credito aggiunte ad Apple Pay. Oltre a questo è anche utile per aumentare l’utilizzo di Apple Pay stessa, moltiplicando i benefici. Essendo poi connessa strettamente ai suoi dispositivi, Apple ne incentiva l’adozione e l’uso come piattaforma per l’acquisto nei suoi negozi e anche sui sui store on line con un programma di ricompense (cashback).

Anche qui, come per il caso di Apple News + di lancio in Italia anzi, al di fuori degli USA, per ora non si parla. Per emettere una carta di credito serve una banca e Cupertino dovrà trovare accordi che saranno sicuramente molto complicati, per non parlare della necessità di districare il ginepraio burocratico, legale e finanziario che sta dietro ad una simile operazione.

 

macOS 10.14.4, disponibile l’aggiornamento di Mojave .

Apple ha rilasciato l'aggiornamento che porta macOS 10.14 Mojave alla versione 10.14.4. L'update "migliora la stabilità, la compatibilità e la sicurezza" ed è consigliato a tutti gli utenti. Novità per Safari, iTunes, supporto Airpods e altro. 

 

Disponibile la versione definitiva di iOS 12.2 per iPad e iPhone.

Rilasciato anche la versione definitiva dell’update che porta iOS alla versione 12.2. Varie novità per Animoji, Apple Pay, Safari, supporto nuovi Airpods ed altro.

Come sempre è possibile installare l’aggiornamento direttamente dallo iPhone o iPad andando in Impostazioni > Generali > Aggiornamento software.